Ho letto parole parlate, parole tristi e con poca speranza, tutte con una domanda finale…….. come posso fare a sentire??

Vorrei esistesse un modo oppure una strada per arrivare a sentire il proprio maestro o come comunemente si vuole chiamare “il mio angelo custode”……… non c’è una strada, ma solo un percorso e non è breve, ma è semplice……..Molti credono di poter ascoltare con le orecchie, ma non è così……… molti credono di essere buoni e di usare il cuore, ma quanti di noi lo usano veramente……….?

Quanti poi hanno il coraggio di ascoltare quello che in continuazione ci dicono senza poi pensare di essere un pò pazzi??? Nulla passa attraverso la sofferenza in questo percorso, ma attraverso una base che non ammette repliche……… umiltà e coraggio ………. umiltà nel credere di essere una persona con un cuore nobile, ma non servile……..coraggio di essere sempre fedeli a quel cuore.

Si cerca quella forma d’amore perfetto che esiste ( dentro ognuno di noi c’è la voglia di trovarlo) ma poi ???? tutto viene dimenticato.Ho avuto la fortuna di ascoltare le parole fatte di vento e posso dire che ora la mia vita è diversa……… migliore………. io mi sento diversa…….. sono serena e questo è impagabile.La notte prima di dormire li ringrazio e gli auguro una dolce notte……..la nostra giornata è stata bella……. con loro accanto non mi spaventa nulla.